Perdere peso con lo Yoga? Com’è possibile?

Si riesce a perdere peso con lo yoga? 

È possibile eliminare i chili di troppo con lo yoga e perché?

Dopo l’ultimo articolo sulla Positive Nutrition sono arrivate una pioggia di email che mi chiedevano come fosse possibile che lo yoga potesse aiutare a perdere il grasso in eccesso.

Per dire il vero, nell’articolo si faceva menzione dello yoga per:

  • la sua spiccata capacità di alleviare il dis-stress (lo stress cattivo);
  • la sua capacità di migliorare l’ossigenazione delle cellule del corpo (per via del controllo sul respiro).

Il tutto era rivolto, quindi, ad un aspetto cerebrale-mentale che portava di conseguenza anche il miglioramento fisico.

Ciò nonostante, non essendo un esperta in materia, mi sono voluta informare in merito per scoprire come lo yoga interviene a livello fisico e, mai avrei potuto sperare di trovare di meglio per tutti noi.

Lo yoga può aiutare seriamente a perdere peso!

Perdere peso con lo Yoga

Partiamo da ciò che sappiamo di sicuro sullo yoga.

La pratica è antichissima (addirittura risalente a 3.000 anni A.C. se non oltre).

Oggi sappiamo che la pratica dello yoga altera la struttura del cervello migliorandola.

Oltre ad allargare l’ippocampo, chi pratica questa disciplina riesce ad avere evidenti benefici  di miglioramento della corteccia superiore parietale dell’encefalo (conclamati!).

Questo comporta rispettivamente:

  • la regolazione dello stress;
  • maggiore focus e attenzione rispetto alla media degli altri individui che non praticano nulla.

Se ci segui da un po’ avrai certamente capito che, i principali fattori per cui difficilmente si riesce a rientrare nei jeans sepolti nell’armadio, sono:

  • la comprensione e gestione dei comportamenti e delle emozioni che ci spingono ad abbuffarci o al disordine alimentare;
  • il conseguente “mangiare emotivo” che prende vari nomi asseconda dello stato cronico come ad esempio il tanto abusato termine “fame nervosa”, a cui si attribuisce sovente ed erroneamente gran parte delle colpe.

Da ciò già riusciamo a stabilire un primo punto: la pratica dello yoga aiuta a perdere peso poiché, agendo sullo stress e sull’attenzione, determina maggiore capacità di restare focalizzati sui propri obiettivi. 

Se si desiderasse, ad esempio, mangiare più sano difficilmente, essendo più lucidi, ci faremmo prendere per la gola dal pacchetto di patatine e, con molta probabilità, prenderemo una mela come spezza fame!

Perdere peso con lo yoga: la prima scoperta

Per chi pratica yoga non è una novità. Lo è stato per me invece!

La pratica dello yoga poggia le sue fondamenta su molti principi cardine tra cui:

  • l’auto-compassione;
  • la continua crescita;
  • la consapevolezza di sé.

Adesso, noi di DSM sappiamo quanto sia difficile abbandonare le vecchie abitudini e sostituirle con nuovi comportamenti più utili.

Come sappiamo anche che, spesso, nei primi giorni in cui si cerca di fare questa operazione gli “attriti” che la nostra mente genera sono potentissimi perché l’uscire dalla Comfort Zone richiede uno sforzo che la staticità del nostro inconscio non è disposto a sopportare.

In fin dei conti se qualcosa “funzionava” perché deve essere cambiata?

Noi sappiamo che il perdere peso porterà solo benefici ma la prima guerra è proprio con noi stessi!

In uno scenario simile ogni minima scivolata darà ragione alla nostra mente che farà di tutto per riportarci sulla cattiva strada.

Lo yoga ci aiuta in questo perché parte dal presupposto che non siamo perfetti (ma che possiamo arrivarci) ed essendo imperfetti è giusto perdonarci qualche svarione (qualche volta 🙂 ).

Sappiamo che la mente utilizza tutto per i suoi fini.

Allentare, ad esempio, i sensi di colpa dopo il panino con la cioccolata corrisponde a togliere un arma potente proprio alla mente.

Senza contare poi che chi fa yoga dovrebbe già conoscere tutto sul brusio della mente e saperlo gestire! Fantastico.

Poteva finire qui?

Assolutamente no!

Perdere peso con lo yoga: la seconda scoperta

Francesco Gabbani con Occidentali’s Karma ha sbeffeggiato in maniera molto fine e sottile il nostro modo di essere oggi e tra karma, mantra, nirvana, Shakespeare e Desmond Morris non poteva non infilarci lo yoga è il suo essere divenuto per noi occidentali una forma di “fitness” fine a se stessa perdendo il suo originale radicamento (Namastè è il saluto di fine lezione nello yoga e non a caso dopo questa parola c’è proprio l’ “Alè” nazional-popolare).

Lo yoga è tutt’altro.

Non è una moda, non è palestra.

Proprio Francesco Gabbani in un intervista al Corriere della Sera ha dichiarato

“Facciamo yoga ma guai a non avere la tenuta giusta!”

Lo yoga è per tutti.

Quante volte ti sei sentita in imbarazzo per il tuo fisico?

Ti sarà capitato di rabbrividire solo al pensiero di dover indossare i leggings ed andare ad una lezione di Zumba tra modelle e simil-modelle?

Diciamocela tutta senza starcela troppo a raccontare… Cavolo siamo tra di noi!

All’inizio c’è tantissimo imbarazzo nel “mostrarsi” specie se abbiamo distrutto i nostri corpi e ne siamo consapevoli.

Quanto è imbarazzante andare in palestra?

Nelle lezioni di yoga, se fatte da un Maestro serio, gli allievi non ti guardano per più di una volta e basta stare sereni con se stessi (tale Maestro tali allievi).

Proprio per il fatto che, nella filosofia yoga, si contempla quello che c’è dentro invece di quello che c’è fuori, le probabilità di trovare qualche “imbecille” che ci parla alle spalle sono pressoché nulle.

Altissime sono, invece, le probabilità di trovare delle vere e proprie famiglie pronte ad accoglierci….

E quanto aiuta il lato umano in queste situazioni?

Tantissimo e tu lo sai bene!

Inoltre lo yoga non ha limiti.

Non è ne una questione di peso ne una questione di età essendocene per tutti i gusti talmente è variegata la scelta.

Da qui quello che segue…

Perdere peso con lo yoga: le terza incredibile scoperta

Ancora più piacevole è stata la terza scoperta!

Ci sono talmente tanti stili yoga che la scelta è pressoché infinita:

  • Hatha Yoga;
  • Iyengar Yoga;
  • Ashtanga Yoga;
  • Vinyasa Yoga o Power Yoga;
  • Kundalini Yoga;
  • Anusara Yoga;
  • Bikram Yoga

ed ognuna ha caratteristiche proprie. 

Mentre il  Kundalini, per esempio, è più rivolto alla fase esplorativa di sé,  il Vinyasa yoga,  l’Ashtanga yoga o il Bikram yoga possono essere adatti a chi vuole perdere peso essendo discipline fisiche e dinamiche al tempo stesso (senza contare che in ognuna come a scuola ci sono dei livelli ai quali poter accedere nel tempo che variano per dinamicità).

Insomma, al contrario di quello che pensavo con lo yoga, se si vuole, si suda ed anche parecchio!

Perdere peso con lo Yoga posizioni dinamiche

Allo stesso modo, se si sceglie uno yoga più contemplativo, il “rischio” di dimagrire è ugualmente altissimo!

Perdere peso con lo Yoga posizioni

Ecco perché  perdere peso con lo yoga è davvero possibile!

Spero di aver risposto ed essere stata esaustiva.

A prestissimo

Franca.

Share and Enjoy !

Shares

Comments

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.