Perché non perdo peso? Come guardare in faccia la realtà

Pocket

Tantissime sono le persone che ogni giorno “si mettono a dieta” e presto o tardi, tutte o quasi si chiederanno “Perché non perdo peso?“.

È fisiologico ed oserei dire matematico.

Perché non perdo peso?

perdo pesoPartendo dal presupposto che sia nota a tutti la differenza tra calorie e nutrienti  ( e se non lo fosse è probabile che sia uno dei motivi per i quali sei ora in stallo) e che, inoltre, tu non abbia un’effettiva paura di perdere peso  addosso che ti stia bloccando, ci sono degli errori comuni che tutti prima o poi commettiamo o commetteremo cercando di dimagrire.

Il primo, e forse il meno simpatico, si lega indissolubilmente alla percezione che abbiamo del nostro corpo e riguarda da vicino la differenza tra peso forma e peso ideale, mai del tutto chiara.

Perché non perdo peso? Prima constatazione

Il meccanismo è piuttosto semplice.

Tutti abbiamo una bilancia a casa e tutti bene o male la utilizziamo spesso e “malvolentieri”.

Quando facciamo questa semplice azione, che molte di noi compiono ossessivamente, commettiamo un errore gigantesco, soprattutto se stiamo “in dieta”.

Lo strumento che dovrebbe essere utilizzato, infatti, non è tanto la bilancia ma il centimetro.

Quasi tutte le “diete contemporanee”  raccomandano di M.I.C. (muovere il c**o) se vogliamo perdere peso.

Questo, specie se conducevi uno stile di vita sedentario, porterà inevitabilmente a risvegliare qualche muscolo che prima non sapevi neanche di avere 🙂 .

Bene, tutte noi sappiamo che il peso specifico del tessuto muscolare è maggiore di quello adiposo.

Perdere peso e dimagrire sono due cose differenti.

Dimagrire significa diminuire il grasso del corpo.

Si può, quindi, dimagrire aumentando di peso?

Certo che sì… Se sei però Arnold Schwarzenegger 😀 .

Solitamente, quando si dimagrisce, tutto il peso tende a scendere, specie nelle prime settimane quando eliminiamo i liquidi in eccesso impiegati per tenere i lipidi al loro posto.

Dopo questo periodo la discesa rallenta e l’ago della bilancia andrà in apparente stallo.

Se stiamo continuando, però, anche se non ce ne accorgiamo, tutto dentro di noi si muove e solo con un buon centimetro da sarta possiamo rendercene conto.

Perché non perdo peso? Seconda constatazione

Molte di noi sono perennemente a “dieta” convintissime che l’apporto calorico ridotto faccia perdere peso sino a quando scoprono da sole che le tantissime rinunce, dopo il primo periodo, non hanno più effetti.

È purtroppo opinione comune che le diete ipocaloriche facciano dimagrire mentre in realtà questo non succede, anzi, produce effetti contrari ed indesiderati.

Nonostante abbiamo oggi prove inconfutabili di questo, ci piace ignorarlo.

Montignac, ad esempio, dice:

Forzate il corpo a lavorare con meno energia di quella che abbisogna, ed essa si adatterà velocemente all’offerta. È istinto di sopravvivenza! Abbiamo visto ciò nei campi di concentramento dove le persone sono sopravvissute per 5 anni con meno di 600 calorie al giorno. Normalmente le persone hanno bisogno come minimo di 1600 calorie. Questi sopravvissero perché il loro corpo cambiò il metabolismo

e se ciò non bastasse,  c’è di peggio!

I superstiti dei campi di concentramento, al ritorno a casa con uno stile di vita normale, alimentandosi normalmente, sono diventati tutti obesi in breve tempo… BOOM! Effetto Yo-Yo.

Il corpo è una macchina perfetta che reagisce immediatamente agli stimoli esterni.

Quando capisce che c’è carestia, semplicemente, rallenta e non consuma.

Passata la carestia, accumula di più rispetto a prima, perché così avrà scorte sufficienti per fronteggiare periodi di magra, qualora si ripetessero.

Il corpo non sa effettivamente quello sta succedendo lì fuori e agisce per istinto di sopravvivenza.

A che serve allora mangiare pinzimonio tutte le sere?

Vuoi dimagrire?

Devi necessariamente conoscere il tuo corpo, imparare a ragionare come lui ragiona.

Il tuo non è un problema fisico, o almeno me lo auguro.

Se sei come sei oggi, è un problema legato a ciò che hai dentro non fuori… Parlo di Emozioni e Sentimenti.

Parti da un presupposto: non è una guerra!

In fondo è il tuo corpo.

Ascoltalo.

Impara ad usare il congegno più potente che hai per farlo: la tua mente, l’unico che ti porterà dove desideri arrivare con strumenti semplici e potenti.

Smetti di punirti per ciò che ancora non sai.

Il pinzimonio mangialo solo se ti piace davvero 🙂 !

Perché non perdo peso? Terza constatazione

Sei in Italia, in un Paese Occidentale e, a dirla tutta, anche se il “mugugno” ci appartiene di tradizione ed è nel nostro DNA nazionale, non stai messa tanto male.

In fondo sei pur sempre nella settima nazione più industrializzata al mondo e il cibo qui non manca (o almeno non dovrebbe) come in altri Stati.

Hai tutto, però, forse ti manca un componente fondamentale che invece chi è nato in uno Stato Orientale è più facile che abbia: l’equilibrio.

Proprio perché siamo la “Settima Potenza”, andiamo sempre di corsa e siamo schiavi del Dio Cronos da un lato e del Dio Eccesso dall’altro.

Tutte noi sappiamo che

“In medio stat virtus” (La virtù sta nel mezzo)

come sentenziava Aristotele nella sua Etica Nicomachea, tuttavia puoi trovarci o da una parte o dall’altra mai al centro.

O facciamo palestra fino a morire o diventiamo divano dipendenti.

O mangiamo aria o ci strafoghiamo l’impossibile.

O ci nutriamo solo di cibo sanissimo o ingurgitiamo solo schifezze.

Ok!

Non esisterebbe il bene senza il male, non conosceremo la luce senza il buio.

Tutto compone la stessa medaglia anche se ha due facce…

Ma dobbiamo per forza essere o l’uno o l’altro?

Come più volte detto sono tanti i motivi per cui una dieta non funziona.

Tra questi, forse, la mancanza di equilibrio è quello che incide maggiormente, oltre ovviamente ad altri fattori come:

  • Abitudine al movimento fisico;
  • Ascolto del tuo stomaco;
  • Motivazione;
  • Senso di sazietà;
  • Serenità.

Vuoi dimagrire?

Devi ricercare un equilibrio nella tua vita…

Pensaci!

Perché non perdo peso? Quarta constatazione

Come avrai capito la lista potrebbe sui motivi del tuo “Non perdo peso” può essere davvero lunga.

Potrei ad esempio parlarti dell’adattabilità e di come non avere soldi per fare un abbonamento nella palestra più figa della tua città, non sia una buona scusa per non fare movimento fisico.

In fondo basterebbero solo un paio di scarpette da ginnastica e a volte nemmeno quelle.

Vorrei, però, farti partecipe di quello che ho compreso con la mia esperienza personale, aiutando  tantissime persone con il mio lavoro.

Per dimagrire non basta solo seguire delle semplici regole alimentari.

Occorre:

  • trovare e seguire regole comportamentali nuove perché, continuando a fare sempre la stessa cosa otterrai solo ed esclusivamente gli stessi risultati;
  • acquisire Nuove Abitudini e soprattutto cambiare quelle vecchie, così da cambiare comportamenti e azioni che sinora ti hanno portato a mangiare non per fame vera;
  • lavorare sulla tua Emotività che è la causa principale del tuo sovrappeso.

Si tratta, quindi, di:

  • cambiare la tua Vita e non solo il tuo peso;
  • acquisire strumenti (non regole);
  • non essere legati a metodi terzi,  in quanto si è capaci di crearli in autonomia poiché sono stati appresi i principi pilota che li determinano.

Ti faccio una proposta per non dire più “Non perdo peso”!

Oggi puoi diventare la Persona Magra Naturalmente che meriti di essere…

Clicca qui in basso

 

 

Stiamo formando la classe.

basta dietaIl programma BASTA DIETA partirà a breve e ti accompagnerà per 5 settimane con 7 lezioni gratuite che riceverai direttamente nella tua casella di posta elettronica preferita.

La classe sarà formata da massimo 50 persone.

Ti stiamo aspettando…

Che aspetti?

Franca!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.