Dimagrire mangiando normalmente: oggi si può e ti spiego come

Pocket

Spesso le persone si interrogano come sia davvero possibile dimagrire mangiando normalmente.

Einstein diceva, giustamente

Follia è fare sempre la stessa cosa e aspettarsi risultati diversi

dunque, se vogliamo perdere chili, dobbiamo attivarci e fare cose diverse rispetto a quello che abbiamo fatto fino a questo momento.

Dimagrire mangiando normalmente

dimagrire mangiando normalmenteVogliamo perdere peso mangiando normalmente e sappiamo che è possibile, prima però, dobbiamo capire cosa significa ed, in particolare, occorre soffermarci sul concetto per nulla astratto di normalità.

In questa che è stata definita a torto o ragione l’epoca del risveglio, sempre più studi scientifici si avvicinano a nuove materie che prima non erano nemmeno degne di nota.

Vuoi perché ormai la Fisica Quantistica ha scompaginato tutte le vecchie credenze su cui la Scienza si fondava, vuoi perché oggi la tecnologia ha fatto passi da gigante negli ultimi 20 anni, ricercatori di tutto il mondo si stanno sforzando di comprendere sempre più l’affascinate Macchina-Umana.

Se da un lato ormai l’anatomia non ha più segreti, e questo da secoli ormai, il cervello umano e le sue potenzialità sono ancora inesplorate e quello che erano fantasticherie cinematografiche o fumettistiche oggi sembrano diventare realtà confermate.

No, certo non parlo di teletrasporto, telecinesi, lettura del pensiero, ecc. ma mi riferisco al potere che la mente può avere sul corpo e di come questa possa modificarne sostanzialmente l’intera struttura.

L’università tedesca di Tubinga è una delle più prestigiose al mondo ed annovera tra i suoi ricercatori nomi illustri come  Günter Blobel,  Karl Ferdinand Braun,  Eduard Buchner,  Adolf Butenandt,  Hartmut Michel, Christiane Nüsslein-Volhard solo per citarne alcuni.

Questi nomi a molti non diranno nulla ma sono tutti premi Nobel in Chimica, Fisica e Medicina.

Questa Università, oggi, ospita i migliori ricercatori mondiali in queste materie ed un Team,  con a capo Stephanie Kullmann, ha da poco reso noto i risultati di una ricerca il cui scopo era dimostrare come il cervello possa influenzare la perdita di peso e come piccole e all’apparenza banali modifiche dell’approccio mentale possano in effetti far dimagrire…

I risultati sono eclatanti!

Dimagrire mangiando normalmente con l’aiuto della mente

È bastato far focalizzare la mente dei partecipanti su 3 concetti base come:

  • piacere;
  • intenzione di rimanere sazi;
  • effetti del cibo sulla salute;

per verificare come le porzioni nei piatti erano più ridotte, il cibo che mangiavano era più sano e che ci fosse una perdita reale e concreta di chili nel breve periodo.

Ovviamente la ricerca è stata condotta su un gruppo eterogeno di persone, per età, sesso, etnia e peso.

Il capo della ricerca spiega che:

“L’assunzione giornaliera di cibo dipende in gran parte dalle dimensioni delle porzioni che selezioniamo. L’aumento dell’obesità a partire dagli anni ’50 è parallelo all’aumento delle porzioni”.

Niente di nuovo penserai, tranne che lo studio è stato condotto all’Università di Tubinga e questo ha permesso di comprendere anche il perché le porzioni di cibo si riducono per chi resta nel mood giusto.

La parte del cervello destinata all’autocontrollo è la corteccia frontale la quale, se stimolata dai giusti pensieri,  aiuta nella pianificazione delle scelte.

Dimagrire mangiando normalmente significa anche saper pianificare

Immagina la scena.

Sei in vacanza, visto il periodo, e a pranzo hai due opzioni: scegliere al momento cosa mangiare o avere la lista del cibo la sera prima.

Nel primo caso sei davanti ad un buffet con il tuo vassoio in mano e puoi prendere ciò che ti pare nella quantità che ti pare e senza nessun condizionamento mentale.

Nel secondo, invece, ugualmente potrai prendere ciò che ti pare ma dovrai scegliere il cibo stando attenta alla salute, sapendo che dovrai restare sazia fino a sera e senza trascurare il gusto. Gli alimenti non saranno a buffet ma ti saranno serviti direttamente a tavola da un cameriere a cui dovrai dire basta quando lo mette nel piatto.

Dimagrire mangiando normalmente quindi cosa significa?

L’azione di pianificare è una potente forma di controllo amplificata dal mind-set prodotto dai pensieri.

Se stimolato nella maniera giusta, il nostro cervello può guidarci nelle scelte migliori ma, per farlo, poiché non siamo allenati, dobbiamo dargli il tempo necessario.

L’uomo è un animale che non ama affatto le imposizioni e questo è rilevabile sin dalla prima infanzia, spesso le diete non funziono per questo.

Il povero corpo umano (Fisico) è da sempre un campo di battaglia tra due grossi battaglioni gli Emo (Emozioni ) e gli Ego (Mente) e ne subisce le conseguenze senza poterci fare nulla.

Queste due forze si affrontano per conquistare un territorio dove non c’è un re, scomparso da sempre e, quindi, nessuno esercita un controllo.

Anche se apparentemente facciamo di tutto per non essere uguali agli altri, ed in fondo non lo saremo mai visto che siamo tutti diversi, nel nostro piccolo invidiamo le persone magre naturalmente, ovvero chi non fa nessuno sforzo apparente per restare magro e sembra essere in grado di mangiare qualunque cosa nelle quantità che desidera.

Ti voglio rivelare un segreto.

Nonostante quello che si pensa, il corpo umano funziona per tutti allo stesso modo.

Quando incontriamo una persona di successo, ci soffermiamo solo su quello che vediamo e mai sui sacrifici fatti in privato che quella persona ha dovuto affrontare o sta affrontando tutt’ora.

Così, quando siamo a pranzo con una persona magra naturalmente, vediamo solo quello che mangia e non sappiamo quello che quella persona fa o ha fatto nel suo privato per raggiungere l’equilibrio e governare i battaglioni (Emo ed Ego) sedendosi sul trono che gli spetta.

Sì perché, tanto per fare degli esempi,  dopo una certa età, a tutti rallenta il metabolismo, è una cosa fisiologica ma c’è chi ha delle abitudini, come fare delle lunghe passeggiate o fare moderato esercizio fisico che contrastano  gli effetti di questo rallentamento e chi no.

Come del resto tutti abbiamo fame e c’è chi mangia non appena sente questo stimolo e chi salta addirittura i pasti per arrivare a cena ingozzandosi come pochi.

Dimagrire mangiando normalmente funziona quando comprendiamo che anche noi siamo persone normalmente magre, solo che il nostro corpo nel tempo si è rivestito degli stessi eccessi che abbiamo avuto nella nostra vita.

Tutti possiamo tornare ad esserlo, con le 7 mosse del GPXS ,  possiamo iniziare ad intraprendere un percorso verso le giuste mosse comportamentali ed esercitando la nostra mente possiamo conquistare l’autocontrollo che ci permetterà di trovare nuovamente l’equilibrio.

Queste però solo tappe del viaggio.

Farlo non è facile.

Se sei stanca, sei stanco delle solite diete?

È giunto il momento di cambiare il Tuo Approccio al Problema!

BASTA DIETA!

basta dietaIl programma creato per insegnarti nuove strategie che ti permetteranno di utilizzare un potente alleato che ti supporterà nel raggiungimento del tuo obiettivo: la tua Mente.

Stiamo formando la nuova classe.

Ci sarai?

È gratis per le prime 5 settimane!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.