Ho “incontrato” Franca e questo programma nel giugno del 2011. La sua proposta era allettante e, a mio avviso, seria … “scanzonatamente” seria. Questa donna, una professionista, che si è formata progressivamente a partire da una situazione di sovrappeso vissuta sulla propria pelle, offriva a me, e a chiunque lo desiderasse, di sperimentare un cammino di prova gratuito di un paio di mesi per poi proseguire, se lo si riteneva utile, con un programma in abbonamento.

Così, senza troppe aspettative e un po’ in sordina, tergiversando e opponendo la fisiologica, iniziale resistenza … il 1° luglio ha avuto inizio quest’avventura … fra le più belle che di cui io possa trovare traccia nella mia memoria.

Un po’ in sordina perché, a differenza di tante esperienze vissute in passato, mi chiedeva di mettermi in gioco in un cammino di cambiamento profondo e a “tutto tondo” e, questo, mi preoccupava.

Franca è stata davvero brava e mi ha aiutato con grande semplicità e pazienza a superare quella fatica iniziale.

Così è stato tutto più facile … davvero semplice … ed ora sono qui a condividere.

Dal 1° luglio ad oggi ho perso due chili … pochini … direte voi, in due mesi e mezzo,  per una sportiva cinquantenne che ne ha ancora una decina da sciogliere … cosa avrà mai da raccontarci una così?

Quello che posso raccontarvi è che il mio viaggio,  vissuto quasi in solitaria, era cominciato tre anni e mezzo prima quando, guadandomi allo specchio senza veli, mi ero resa conto di non poter più andare avanti così … avevo accumulato 70 chili circa, pesavo 129,800 kg … mi ero nascosta sotto una montagna di ciccia e non riuscivo più a riconoscermi … a ritrovare la mia identità di persona … o, forse, avevo paura di ritrovare quell’ identità  … ma, proprio a quel punto, avevo fatto la mia scelta. Mi sarei guardata dentro … avrei cercato di capire come e dove avrei potuto mettere mano alle cose  per cambiare la mia vita … decidendo, dopo aver guardato al mondo dell’obesità con gli strumenti in mio possesso, non tanto quali fossero i passi da compiere, bensì quale fosse il passo da non compiere, l’unico che nella mia testa mi sembrasse realmente pericoloso: così non mi sono mai messa a dieta! Ho solo cercato di ascoltarmi con grande attenzione per comprendere quale fosse l’alimentazione adeguata per me, prendendo in considerazione la piramide alimentare come modello da adattare alla mia vita.

Poi il mio cammino è proseguito passo dopo passo … senza che io mi considerassi mai “malata” … molti passi li ho compiuti in un’”impegnata allegria” … facendo l’attività fisica che mi divertiva … cercando sempre di mantenere alta la motivazione, nonostante il mio rapporto con il cibo non fosse proprio idilliaco. Fra digiuni e mangiate, cercando  sostegni e conferme qua e là, il mio viaggio è andato avanti e tanti chili si sono sciolti. Dall’inizio del 2011, pur avendo ripreso solo qualche chilo, sentivo che stavo “arrabattandomi” … che qualcosa non andava, che non ero più allegra come prima: era necessario … assolutamente indispensabile … fare qualcosa … non volevo vanificare il lavoro fatto riprendendo peso … ero stanca di camminare da sola e, davvero provvidenziale,  è arrivata Franca con il suo programma: una vera e propria attrattiva!

Il 1° luglio quindi  al peso di 73 kg ha avuto inizio, in “cordata”, la seconda parte della mia storia.

Le lezioni del programma gratuito sono state una “manna”, poiché alcune presentavano idee, pensieri, strategie, strumenti assolutamente nuovi per me, altre mi hanno permesso di ripercorrere pezzi già vissuti durante il cammino in solitaria.  

La condivisione di quelle idee, di quei pensieri … non più solo miei … ma patrimonio comune, assumeva nuovi toni, una nuova luce che valorizzava anche tutto il cammino precedente che temevo di vanificare.

Di colpo la motivazione è ritornata a livelli alti e … altri due chili si sono sciolti … solo due chili … ma, con l’attività fisica costante, ho perso ben due taglie … lo sento e lo vedo … il mio corpo sta assumendo nuova forma … e quante convinzioni e credenze limitanti stanno andandosene, quanti dubbi e perplessità si sono sciolte, quante fatiche si sono stemperate, quante catene che mi legavano si sono spezzate: è cambiata la prospettiva … è cambiato l’immaginario … sono cambiate le “parole” … è cambiato il “dialogo interno” … è profondamente diverso il mio atteggiamento nei confronti del passato … è sparita la pesantezza dei primi mesi dell’anno e mi fanno compagnia fiducia e allegria …

… E camminando qui ho scoperto che: 

  • Oggi le sbarre che mi facevano sentire ancora un po’ “prigioniera” del cibo cadono, una dopo l’altra, perché sono solo nella mia mente!
  • Oggi sto dando una sferzata di vita nuova alla mia femminilità, poiché non avevo una “cultura” in questo senso: per anni, anche quando ero normopeso,  mi ero ‘coperta’  e nascosta, per timore di ‘essere vista’;
  • Oggi il mio corpo e il mio spirito non sono più due realtà diverse … si stanno fondendo … stanno diventando un tutt’uno, dando vita a qualcosa di completo, di equilibrato, di armonico;
  • Oggi la bilancia (la mia è stata ribattezzata “Onorina – bilancia carina”) è relegata al ripiano più alto dell’armadio e viene chiamata in causa ormai solo mensilmente … prima, la tapina, stava per rivolgersi ad un “sindacato per la tutela dei … lavoratori vessati”:
  • Oggi posso persino fare la spesa una volta la settimana, riempire il frigorifero (e non acquistare solo il “pane quotidiano” – come ho fatto per 3 anni e mezzo, per 365 gg l’anno – per evitare di mangiare troppo la sera) perché, l’amico “Frig”, non l’ho più svuotato;
  • Oggi … dopo molti e molti anni il mio stomaco è vivo … lo avverto … comunica con me … lo ascolto … mi manda segnali chiari e forti: sento fame e sazietà … fame vera … sazietà vera!;
  • Oggi imparo ad avere pazienza con me stessa e se i risultati, sulla bilancia, non sono così visibili me lo spiego … la pazienza, la creatività, l’allegria, la fedeltà a questo programma, lo svolgimento degli esercizi proposti, la condivisione con i compagni di viaggio … sono la via che porterà, anche me, che ho già perso tanti chili … a raggiungere, serenamente, il mio giusto peso …;
  • Oggi che l’autunno è alle porte, so già che la prossima estate sarò lo splendore chegià sono nella mia mente e nel mio cuore, perciò non mollo!!! … non lascio che qualche piccola caduta, qualche insignificante inciampo, inevitabile per ciascuno di noi, mi butti giù … continuo a visualizzare, ad ascoltarmi, a posare la posata, ad avanzare nel piatto, ad avere fiducia, a credere in me stessa e in ciò che sto facendo … ad amarmi … Io ho già varcato quella soglia … sono già oltre … tutta protesa verso le nuove stagioni che verranno e che mi ripagheranno di tutto. Sono consapevole però che posso e devo vivere il cammino con ardore e con amore … alla fine scoprirò (come è già successo tante e tante altre volte nella mia vita) che quel cammino è la cosa più bella, perché da quel cammino ho imparato tanto, quel cammino mi ha permesso di crescere, di evolvere, quel cammino ha fatto  di me una nuova donna che sa affrontare le difficoltà della vita con occhi nuovi …
  • Oggi dalle persone che partecipano a quel forum, nel quale ho faticato ad entrare, ricevo grande sostegno, molta comprensione, tanta amicizia e doni preziosi, di una ricchezza davvero unica!;
  • Oggi il mio percorso prosegue con il programma in abbonamento che reca con sé tanti nuovi doni e magie, tanti strumenti per andare avanti … nel viaggio che non ha fine!

Buon viaggio!

Sonia